• Edizioni di altri A.A.:
  • 2016/2017
  • 2017/2018
  • 2018/2019
  • 2019/2020
  • 2020/2021
  • 2021/2022

  • Lingua Insegnamento:
    In Inglese 
  • Testi di riferimento:
    1 Graham Tullis, Tonya Trappe, Intelligent Business, intermediate level- course book -Longman-Person da pag 1 a pag 136
    2 S. Perez, M. Solly, Communicative Grammar and Practice, Il Capitello. Tutte le units
    Graham Tullis, Tonya Trappe, Intelligent Business, intermediate level- solo students’ book – Longman-Person
    3 Dispensa del docente, Business English for Academic Students-Fundamental Concepts of Business Theory
    file 4 D Crystal, English as a Global Language – 1st and 2nd prefaces + 1st chapter
    file 5 D’Angelo, Deterioration of British English saggio
    AAVV Types of text 
  • Obiettivi formativi:
    L’obiettivo che il corso si prefigge consiste nel fornire al discente l’acquisizione delle competenze linguistiche necessarie per comprendere e produrre in inglese economico e dell’azienda in conformità al syllabus del Corso di Studi in Economia e Commerio che prevede 6 crediti.
    L’offerta formativa consentirà, infatti, allo studente di acquisire non soltanto una competenza comunicativa (B1 plus /B2), secondo i parametri del Common European Framework for Foreign Languages (Consiglio d’Europa, Strasbourg 1998), ma anche una conoscenza della microlingua economica, finanziaria e del management, senza trascurare gli aspetti peculiari dell’economic and cultural contest del mondo anglofono.
    I realia (documenti autentici) del settore economico aziendale saranno strumento prezioso per esercitare le abilità linguistiche di base. 
  • Prerequisiti:
    Si richiede una conoscenza della lingua inglese pari al livello B1 secondo il Common European Framework (CEFR) deciso dal Consiglio d’Europa relativo alle lingue straniere, dal momento che i programmi curricolari della scuola secondaria superiore prevedono lo studio obbligatorio della lingua inglese, come prevedono pure che a conclusione di tale ciclo di studi superiori il livello sia B1.
    Coloro i quali per qualche ragione non abbiano mai studiato l’inglese o lo abbiano studiato appena superficialmente dovranno ottemperare personalmente a colmare tale mancata conoscenza, poiché in questo cds ci si concentrerà prevalentemente sul linguaggio specialistico dell’economia manageriale 
  • Metodi didattici:
    Il corso in presenza – o in blended - prevede non solo lezioni frontali, ma anche esercitazioni con audio-visual supports per consentire ai discenti di mettere in pratica summaries, reports, presentations and role plays di carattere economico e del management.
    Pertanto, il programma del corso verrà diviso nei seguenti 2 moduli
    MODULO 1 - crediti 2 - Livello autonomo B1 plus/B2
    Sviluppo delle funzioni, delle strutture linguistiche e del lessico dell’inglese di base, che consentono di raggiungere il grado di competenza definito come independent user
    MODULO 2 - crediti 4 - Livello autonomo B1 plus/B2
    Comprendere testi autentici del settore economico e del management. Saper usare la lingua in modo flessibile ed efficace per scopi sociali ed economici. Riuscire a produrre brevi testi di tipo economico 
  • Modalità di verifica dell'apprendimento:
    L’accertamento delle conoscenze prevede :
    A) un test di accertamento linguistico scritto, propedeutico all’orale*, inteso a verificare:
    • le conoscenze funzionali, strutturali e lessicali;
    • la capacità di decodificare un testo di linguaggio settoriale economico attraverso una reading comprehension (livello B2 CFR) di contenuto tecnico-scientifica;
    • la capacità di affrontare una textual analysis dello stesso testo;
    • l’abilità di produrre un summary o short report sempre dello stesso testo
    *tale test sarà abolito se le lezioni si terranno solo da remoto.

    B) un esame orale inteso ad accertare le capacità di sostenere una conversazione in lingua e micro-lingua sulle tematiche di tipo prevalentemente economico- manageriale sviluppate durante il corso ed in cui sarà valutata la fluency e l’accuracy del candidato. 
  • Sostenibilità:
    Come si evince dai brani analizzati nel corso di lingua inglese per CLEC , sono tutti all'insegna del SUSTAINABLE DEVELOPMENT, e dell'economia circolare. Al fine di promuovere questa sostenibilità senza sacrificare lo sviluppo ho ritenuto programmare il mio insegnamenmto al fine di fornire agli allievi il lessico specifico per trattare glibalmente di tali tematiche. 
  • Altre Informazioni:
    La frequenza non è obbligatoria, ma, poiché si tratta dell'apprendimento di una lingua straniera, essa è vivamente raccomandata.
    Si precisa che le attestazioni di livello acquisito saranno la risultante delle valutazioni dello scritto e dell'orale - anche l'idoneità ha un range di valori che va da 18 a 30.
    Pertanto sebbene il programma sia tarato sul livello B1 Plus- B2 del Quadro Comune Europeo per le Lingue Straniere, non si rilasceranno attestazioni per valutazioni inferiori a 27/30, per entrambi i livelli 

corso consta di 6 crediti al primo anno del cds in Economia Aziendale suddivisi in ore di lezioni frontali ed esercitazioni, divisi in 2 CFU per la lingua inglese e 4 CFU per l’inglese specialistici dell’economia.
Il livello di partenza sarà quello del B1 del Common European Framework (CEFR) per arrivare al B1 avanzato/B2.
Il programma sarà improntato al ripasso delle funzioni linguistiche e delle strutture grammaticali e all’introduzione del linguaggio attinente alla microlingua economica aziendalista.
Per l’esame finale di lingua inglese, gli studenti dovranno infatti, sostenere un test scritto volto a verificare le abilità di reading di primo e secondo livello, la codifica di un writing, nonché la risoluzione di tasks grammaticali, ed una performance orale dove con fluency ed accuracy gli stessi riferiranno di argomenti economico-aziendalistici (e non solo) trattati nel corso.

Il programma sarà adeguato alle conoscenze e competenze acquisite dagli studenti nel corso dei loro studi scolastici e verificate durante le prime lezioni con un entry test.

Verranno ripassate tutte le funzioni e le strutture grammaticali di ciascuna unit presente nel testo di
S. Perez, M. Solly, Communicative Grammar and Practice, Il Capitello.
1 Analysing the English sentence
2 The main parts of a sentence
3 To be; subject pronouns; demonstratives
4 To have – possession -
5 Possessives, reflexives, interrogatives
6 The Present Continuous
7 The Present Simple
8 Prepositions of Place and Time
9 The Imperative
10 The Future - four different ways to express the idea of future -
11 Past simple and past continuous
12 Present perfect and past perfect
14 The noun
15 Articles
16 Adjectives
18 Comparatives and superlatives
19 Indefinite pronouns and adjectives
21 Interrogative pronouns and adjectives
24 Modal Verbs (potere)
25 Modal verbs (dovere)
28 Conditional sentences and if clauses
29 The duration form
30 The passive voice
34 The subjunctive
37 Connectors
38 Direct and reported speech
Al fine di sviluppare la capacità di codificare un testo scritto o orale di lingua inglese base o settoriale, il corso fornirà gli strumenti per una ottimale decodifica degli stessi attraverso la factual text analysis (analisi di testi non letterari) su argomenti economici. Quindi si prevede che il discente sappia riferire in fluent and sccurate English sugli argomenti di seguito trascritti.
A tal proposito si rimanda al materiale indicato durante le lezioni ed elencato di seguito:
Essential strategies and procedures to analyse a case study
Reading skills - pre-reading activities; skimming, scanning, intensive and extensive reading.
Efficient reading strategies
Factual text Analysis
Types of text – understanding different types of text
Identifying texts and purposes
Jacobson theory of Communication (sender, message, receive and code)
Graphs
Linkers or Connectors
Writing a summary
Further texts present in scrambled order in the file
Tokyo: 1 in block style
2 in Indented style
3 in column version
CCTV surveillance system
Define a lobby
Define pandemic, infodemic and syndemic
Syndemic, by The Lancet
Further texts present in scrambled order in the file
Tokyo: 1 in block style
2 in Indented style
3 in column version
CCTV surveillance system
Define a lobby
Define pandemic, infodemic and syndemic
Syndemic, by The Lancet
La parte relativa all’inglese tecnico-scientifico mira a far acquisire agli studenti una conoscenza di base dell’inglese economico attraverso letture mirate ed esercizi sui prefissi e suffissi, phrasal verbs, compound nouns, acronyms e le differenze grammaticali, di pronuncia e di spelling tra il British English e l’American English non solo nello spelling, pronunciation ma soprattutto lessicali di base e specialistico in campo economico.
Particolare attenzione sarà data ai processi di nominalizzazione (preferenza sull’uso di un nome, anziché di un verbo per esprimere le azioni e i concetti), passivizzazione (uso frequente del passivo), spostamento a sinistra nella costruzione delle frasi con abolizione delle relative (sinteticità espressiva), così caratteristici dell’inglese tecnico-scientifico ed evidenziati da insigni studiosi della materia.
Pertanto le letture su cui gli studenti riferiranno all’orale e di carattere esclusivamente economico manageriale saranno tutte quelle contenute nelle units del testo di
Graham Tullis, Tonya Trappe, Intelligent Business, intermediate level- solo students’ book – Longman-Person
Unit 1 Companies
Comment the cover of the magazine ‘The Economist’: Survival of the fittest and then refer orally in fluent English the following texts:
 A matter of choice
 Will the corporation survive
Unit 2 Leadership
Comment the cover of the magazine ‘The Economist’: Terrorising the talent and then refer orally in fluent English the following texts:
 When to terrorise talent
 The art of Delegation
 We don’t need managers we manage ourselves!
Unit 3 Strategy
Comment and then refer orally in fluent English the following texts: comment the cover of the magazine ‘The Economist’: The big picture
 Nike’s Goddess
 Breaking into a new market
Unit 4 Pay
Comment the cover of the magazine ‘The Economist’: Because I’m worth it and then refer orally in fluent English the following texts:
 The rewards of failure
 A controversial court case
Unit 5 Development
Comment the cover of the magazine ‘The Economist’: Prosperity or preservation? Then refer orally in fluent English the following texts:
 Gas for Peru V green imperialism
 Pag 46
Unit 6 Marketing
Comment the cover of the magazine ‘The Economist’: Seducing the masses and then refer orally in fluent English the following texts:
 Money can buy you love
 Saying ‘I do’ to the marketers
 That little voice in your head
Unit 7 Outsourcing
Comment the cover of the magazine ‘The Economist’: The great job migration and then refer orally in fluent English the following texts:
 The new global shift
Unit 8 Finance
Comment the cover of the magazine ‘The Economist’: The bottom-line and then refer orally in fluent English the following texts:
 Europe’s Enron
Unit 10 Counterfeiting
Comment the cover of the magazine ‘The Economist’: The globalisation of deceit and then refer orally in fluent English the following texts:
 Imitating property is theft
Unit 11 Markets
Comment the cover of the magazine ‘The Economist’: The people’s company and then refer orally in fluent English the following texts:
 Going, going, gone?
 The world’s most successful auctioneer
Unit 12 Lobbies
Comment the cover of the magazine ‘The Economist’: Finding a voice and then refer orally in fluent English the following texts:
 Of celebrities, charity and trade
 The new networked lobbies
Unit 13 Communication
Comment the cover of the magazine ‘The Economist’: Messaging meltdown and then refer orally in fluent English the following texts:
 Coping with infoglut
Unit 14 Logistics
Comment the cover of the magazine ‘The Economist’: The invisible industry and then refer orally in fluent English the following texts:
 The best thing since the barcode
Unit 15 Innovation
Comment the cover of the magazine ‘The Economist’: Pushing the limits and then refer orally in fluent English the following texts:
 Failure is glorious
 Motorola and Iridium
Approfondimenti su aspetti di teoria commerciale affrontati durante le lezioni e che saranno oggetto di esame sono raccolti nella Dispensa del docente, Business English for Academic Students-Fundamental Concepts of Business Theory
Commerce and trade: a difference in meaning
Divisions of trade
The cycle of production
The economic system
To produce goods and services three things are needed
Product identification and protection
Demand and supply
Types of economy
Publicly- owned businesses
Types of business ownership
Merchant houses
Corporate structure can change when companies form an alliance
Finance and banks
Banking services
The stock exchange
Speculators

Gli effetti della globalizzazione sulla lingua inglese verranno messi in evidenza dall’analisi del Prof Crystal e del Parlamentare Sir K Norton attraverso i seguenti testi:
D Crystal, English as a Global Language – 1st and 2nd prefaces + 1st chapter
Linguistics through a video course
Another innovative feature of Globalization: Global English with Professor David Crystal. English as a Global Language
Global English with David Crystal – YouTube
Varieties of English in
David Crystal - World Englishes – YouTube
What will be the future of English as a global language in:
David Crystal - Will English Always Be the Global ... – YouTube

Avvisi

Nessun avviso in evidenza

Documenti

Nessun documento in evidenza

Scopri cosa vuol dire essere dell'Ud'A

SEDE DI CHIETI
Via dei Vestini,31
Centralino 0871.3551

SEDE DI PESCARA
Viale Pindaro,42
Centralino 085.45371

email: info@unich.it
PEC: ateneo@pec.unich.it
Partita IVA 01335970693

icona Facebook   icona Twitter

icona Youtube   icona Instagram